Carità e comunione

Mercoledì 15 maggio 2024. Papa Francesco analizza la virtù teologale più importante, la carità, ovvero l’amore che (si) dona.

Preceduti, non abbandonati

Domenica 12 maggio 2024. Il Signore, ascendendo al cielo, ci precede nella gloria che sarà anche nostra.

Un’affermazione positiva sul nostro destino

Mercoledì 8 maggio 2024. La speranza secondo Papa Francesco e Benedetto XVI, ampiamente citato da Papa Bergoglio a proposito di questa virtù.

Il volto dell’amicizia

Domenica 5 maggio 2024. Ogni età ha il suo modo di rapportarsi con gli amici. Gesù è quell’amico che, in ogni momento della nostra vita, ci rimane sempre accanto.

La virtù che fa il cristiano

Mercoledì 1 maggio 2024. La fede non nasce dalla paura e non è follia. Si tratta, invece, di un dono necessario, da chiedere per sé e per gli altri.

Saldamente attaccati alla vite

Domenica 28 aprile 2024. Il Papa compie la visita al patriarcato di Venezia sotto il segno del motto Rimanere nell’amore di Cristo. Nei saluti del Regina Coeli non dimentica la difficile situazione di Haiti.

La santità è dono dello Spirito

Mercoledì 24 aprile 2024. Le virtù teologali completano le cardinali affinché l’uomo non insuperbisca.

Siamo l’amore della sua vita

Domenica 21 aprile 2024. Gesù per noi ha consegnato tutto se stesso, perché ci ama al di là delle nostre inadeguatezze.

Se sarai temperante sarai felice

Mercoledì 17 aprile 2024. Questo il consiglio che accompagna, da Aristotele, il pensiero occidentale.

Inutilità del male

Domenica 14 aprile 2024. Ci lasciamo scoraggiare dalle brutte notizie e dai rumori di guerra, ma ogni giorno il bene, da qualche parte, germoglia. E ne germoglierebbe ancora di più se i cattolici, rimprovera il Pontefice, fossero meno timidi nel testimoniare la loro fede. Molto importanti e dettagliate anche le parole spese per la crisi in Medio Oriente dopo l’attacco iraniano ad Israele.